Signorsì, comandi!

IN PRIMA PERSONA. Mamma mia mamma mia in che Paese viviamo! La ministra De Girolamo ha firmato oggi il contratto con tutti gli agricoltori italiani. Con tutti tutti? No, ha firmato in casa Coldiretti. Insomma, un altro ministro “signorsì, comandi” tanto per cambiare.

Pubblicato in In prima persona

L’olio di oliva secondo Luigi Caricato

am pauliaE’ con questo titolo che è apparso su am, apulia magazine, di aprile-maggio 2013, un servizio di quattro pagine dedicate all’olio da olive e all’oleologo Luigi Caricato, ospitando una approfondita intervista a cura di Ariel Mafai Giorgi. Si parla di Olio Officina Food Festival e di altro ancora. Con un consiglio prezioso: “Compare tutti gli oli extra vergini disponibili sul mercato. Una bottiglia per volta, quindi si può scrivere un proprio personale giudizio su un taccuino. Alla fine, leggendo al termine di tutta questa operazione che può essere fatta in gran calma, si può individuare l’olio verso il quale si è più attratti Continua a leggere

Pubblicato in Rassegna stampa

L’offesa autoassolutoria

IN PRIMA PERSONA. Chi offende nutre una totale disistima di se stesso, senza che nemmeno se ne renda conto; e così offende, deliberatamente, magari con la convinzione di essere pure nel giusto, o comunque autoassolvendosi preventivamente, pur di sentirsi in pace con la coscienza.

Pubblicato in In prima persona

L’irragionevolezza

IN PRIMA PERSONA. L’irragionevolezza si allarga a macchia d’olio. Ecco perché l’Italia arretra: rinuncia al pensiero e si muove a compartimenti stagni.

Pubblicato in In prima persona

I miei spazi

IN PRIMA PERSONA. I miei spazi sono spazi senza recinzioni. Non ho bisogno, come i cani, di delimitare il territorio. Eppure vi sono individui che cercano di sottrarre spazi altrui, incapaci di ritagliarsi un proprio spazio – intellettuale, sociale, professionale, non necessariamente spazio fisico in senso stretto. Eppure c’è chi si illude che invadendo gli spazi altrui tali spazi siano da considerare come tali acquisiti. Sbagliato. Gli spazi si possono anche sottrarre con l’inganno e la sopraffazione, ma gli spazi acquisiti a partire da idee altrui non attecchiscono, sono come piante che muoiono non trovando il proprio ambiente. Che strano mondo, pero’. Ci sono tanti soggetti cosi voraci, che si appropriano del lavoro e delle idee altrui pur di sentirsi più potenti, ma sono in realta’ miserabili senza una identità, oltre che persone-non persone prive oltretutto di coscienza e della cultura del rispetto

Pubblicato in In prima persona

Il linguaggio segreto dei vegetali

linguaggiovegetaliPiante, fiori, frutta e ortaggi possiedono un linguaggio segreto attraverso il quale parlano ai nostri sensi, anche se spesso non ne siamo del tutto consapevoli. Per comprendere questo linguaggio e i messaggi subliminali che i vegetali ci trasmettono si sono impegnati nel passato filosofi, studiosi della psiche umana e anche scrittori. Spesso le loro intuizioni sono state successivamente validate da studi più recenti. Il libro Il linguaggio segreto dei vegetali di Paola Cerana, edito da Agra, non solo ha la caratteristica di affascinare i lettori, semplicemente curiosi della materia, ma anche di offrire spunti interessanti per il loro lavoro a tutti coloro che operano professionalmente nel settore. Si riporta la prefazione di Luigi Caricato Continua a leggere

Pubblicato in News

Il mattino prima dell’alba

IN PRIMA PERSONA. Il mattino prima dello spuntare del sole è come un libro chiuso nel cellophane.

Pubblicato in In prima persona

L’olio che piace ai bambini

cucina italiana maggioE’ questo il titolo dell’articolo pubblicato sul “La Cucina Italiana” di maggio, all’interno della rubrica “Conoscere l’olio”, dell’oleologo Luigi Caricato. Già, qual è l’olio che piace ai bambini? Sono quattro gli extra vergini selezionati tra quelli destinati espressamente all’infanzia. Si tratta diun olio ligure, di un extra vergine marchigiano e di due oli pugliesi. Il gusto, come sappiamo, va coltivato sin dalla tenera età. Nella stessa pagina c’è spazio anche per segnalazioni utili, di giochi e assaggi dedicati ai più piccoli.

Pubblicato in News

Olio Officina Report, un ebook per fare il punto sul comparto oleario

olio officina reportFar luce sull’effettivo stato di salute del comparto oleario italiano, al di là dei soliti e quanto mai prevedibili luoghi comuni, è stato il filo conduttore che ha mosso e ispirato l’indagine disponibile gratuitamente sul portale di Olio Officina Food Festival. Il report, realizzato da Massimo Occhinegro, dal titolo Analisi economica su venti imprese del comparto olio di oliva. Confronto degli esercizi 2010 e 2011, è stato pensato allo scopo di sensibilizzare intorno alle sorti future del comparto, con la chiara volontà di reagire allo stato di quiescenza che sta attraversando da anni il settore. “Ciò che resta da fare – ammette Luigi Caricato, il direttore di Olio Officina Food Festival, che ha commissionato l’indagine – è spingere gli operatori del settore a riflettere e reagire. Finora tutti si sono affidati alle Istituzioni, sbagliando, perché queste hanno burocratizzato e reso ingestibile un comparto che ha bisogno di azioni culturali più che di nuove e macchinose leggi”.

Pubblicato in News

Wang Guang

IN PRIMA PERSONA. “Mi sto divertendo da matti. C’è un tale che ha perso la testa, schiumando rabbia. Si agita in modo nevrotico, ripete gli stessi gesti e rituali, parla tra se’ e se’, urla, sbraita, agita documenti, anche se non si riesce a capire di cosa si tratta. Ci vorrebbe un trattamento sanitario obbligatorio”. Queste le prime righe di un romanzo che sto leggendo con gran gusto. E’ di un giovane autore cinese, forse una promessa, ma non e’ Mo Yan, il mio autore preferito di sempre. Si chiama Wang Guang, ancora inedito in Italia.

Pubblicato in In prima persona