I nani etici

IN PRIMA PERSONA. Lasciando da parte le stupidaggini che coltivano coloro che fanno politica – per cui se si sta da un parte occorre essere necessariamente contro l’altra, tanto che la buona educazione e il rispetto vengono messi costantemente da parte, pur di obbedire al proprio credo ideologico – ritengo al di là di tutto siano volgarmente infamanti le ingiurie rivolte con tenace insistenza nei confronti di Renato Brunetta, alludendo alla sua statura, offendendolo in maniera deliberata. E’ vomitevole tale barbarie da esseri primitivi che ignorano il senso della civiltà. Si può essere duri contro le idee degli altri, ma ciò non giustifica l’attacco alla persona partendo da un limite fisico. Di conseguenza, tutti coloro che offendono in maniera indegna si qualificano nel contempo per ciò che realmente sono: nani sul piano etico.

Questa voce è stata pubblicata in In prima persona. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *