Olio di lago

Olio di LagoLuigi Caricato, Olio di lago. Garda Dop, Mondadori; Milano, ottobre 2010, pp. 108, euro 25,00.

Un libro illustrato, a firma dell’oleologo Luigi Caricato, sulle prestigiose produzione olearie del lago di Garda, nel nord Italia. Un viaggio sentimentale, sensoriale e gastronomico.

Con Olio di lago. Garda Dop, l’oleologo Luigi Caricato, tra i massimi esperti internazionali della materia, ci invita a percorrere insieme le tappe di un intrigante viaggio sentimentale, sensoriale e gastronomico alla scoperta degli extra vergini a denominazione di origine protetta Garda.

Sfogliando i cinque capitoli di cui è composto il volume, ci si apre pagina dopo pagina a un mondo non ancora compiutamente esplorato, quello degli oliveti e dei frantoi gardesani, che pur vanta diverse centinaia di anni di storia alle spalle e tanti aneddoti da raccontare.

Emergono così alla luce, in tutta la loro evidenza, gli aspetti più curiosi e inediti, a partire dalle belle immagini, tra foto a colori, dipinti e acquerelli originali, di cui è arricchito il libro, fino a giungere ai minuziosi dettagli sull’olio e alle sue molteplici e versatili applicazioni a tavola e in cucina esplicitate per mano di Luigi Caricato, con la complicità di alcuni chef – Carlo Bresciani, Giuseppe Capano, Isidoro Consolini – che, a chiusura del volume, propongono tre ghiotti e particolareggiati menu.

Nel saggio introduttivo a firma di Daniela Marcheschi, pubblicato con il titolo “Fra stupore del mondo e attenzione al lavoro della terra. La maestosa bellezza del Garda”, l’oleologo Luigi Caricato viene definito “Papa dell’olio”, come evocato dallo scrittore Giuseppe Pontiggia.

”Caricato – scrive la Marcheschi – svolge da tempo un’attività infaticabile per ricomporre modernamente un nesso economico-produttivo saldo fra l’agricoltura e una cultura italiana, che o ha rifiutato la Modernità, per richiudersi nell’Arcadia, o l’ha abbracciata in toto, ripiombando in altri pregiudizi annosi”.

Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *