E’ tempo di Olio Officina Food Festival

Cartolina Olio Officina Food Festival 2013IN PRIMA PERSONA. Spesso e volentieri si pensa all’olio come prodotto finito, ma si trascura ciò che vi sta dietro: la pianta dell’olivo. Non solo. Ciò che soprattutto si ignora, o si tende a metter in secondo piano, è la fatica che sta dietro all’atto del coltivare le piante per ricavarci le olive. Ciò che più di ogni altra cosa si ignora, è che dietro l’olio che entra in bottiglia c’è tutta una lunga storia da raccontare. Ecco, con Olio Officina Food Festival, io sto compiendo proprio questa operazione. Impegnarmi a tutto tondo per dare corpo e voce a chi ama l’olivo e lavora per produrre non una semplice e generica merce, una massa oleosa buona per condire, come tanti altri oli in circolazione, ma per realizzare un prodotto culturale, come fosse un’opera d’arte. Per crederci, occorre sostenere tale processo culturale. Dietro a Olio Officina c’è un progetto, chi non lo sostiene e non ci crede continuerà a produrre olio, ma senza valore aggiunto, senza una storia alle spalle, senza un substrato culturale, senza una vera identità forte Continua a leggere

Pubblicato in In prima persona

L’amicizia chiede ed esige totalità

IN PRIMA PERSONA. Quando si stringe un legame d’amicizia, tale legame non può che essere pieno, totale, senza riserve. Se poi l’amico che hai accolto come tale al tuo fianco si rivela nel tempo un meschino, non puoi rimproverarti nulla. L’amicizia ti spinge a correre simili rischi. Non è imprudenza, né superficialità quando si dona se stessi. L’amicizia chiede ed esige totalità, altrimenti è tutt’altro che amicizia. Così, se l’amico ti tradisce, accettane seppure con dolore le conseguenze in silenzio Continua a leggere

Pubblicato in In prima persona

Istinti selvaggi

IN PRIMA PERSONA. Hanno un’anima tutti quegli uomini che sputacchiano per terra mentre scarrozzano per strada il proprio corpo? Non capisco se si rendano conto che oltre a essere maleducati, ridotti allo stato primitivo, siano anche essi paragonabili a uno sputo. In fondo, se proprio non riescono a controllare i propri istinti più selvaggi, esistono comunque i fazzolettini di carta a porre rimedio all’indecente spettacolo

Pubblicato in In prima persona

Luigi Caricato su “Cucinare per negati”

cucinare per negatiE’ stato pubblicato nella celebre collana editoriale degli Oscar Mondadori, il volume dal titolo Cucinare per negati, di cui sono autori Bryan Miller, Hélèn Darroze e, per la versione italiana, Ilaria Santomanco. Si tratta di una pubblicazione che rientra in una serie di guide  “per negati”, tutte dal linguaggio semplice e chiaro e scritte con una punta di ironia e divertimento. Nel volume citato, l’oleologo Luigi Caricato compare nella pagina dei ringraziamenti, dove la Santomanco rivolge un “sincero ringraziamento” a Caricato e ad Antonello Maietta, rispettivamente per “gli utili suggerimenti” in materia di olio e vino.

Pubblicato in News

L’olio di Puglia, come un romanzo

Un articolo dell’oleologo Luigi Caricato dedicato agli oli pugliesi è stato pubblicato sulla rivista “Le mappe dei tesori d’Italia“. Per prendere visione dell’articolo è sufficiente cliccare al seguente link. La rivista tra l’altro è comodamente sfogliabile in ogni sua pagina. In chiusura d’articolo, là dove il tema centrale è l’olio da olive, Caricato esorta i lettori a visitare gli oliveti e i frantoi della regione. “Quando si è in Puglia – si legge nel corpo dell’articolo – almeno un salto dagli olivicoltori va fatto. Potete non crederci, ma ogni goccia d’olio è in grado di raccontare secoli di storia. Una bottiglia di un grande olio pugliese non è da meno rispetto a una pagina di un grande romanzo. Provare per credere” Continua a leggere

Pubblicato in News

Stato di gioia interiore

IN PRIMA PERSONA. Non si può sperimentare la gioia assoluta, perché ci sono sempre esseri meschini pronti a saccheggiare energie e risorse, ma nessun essere meschino e gretto, tra i tanti che ve ne sono in giro, potrà mai depredare lo stato di gioia interiore

Pubblicato in In prima persona

L’amore, ciò che conta

IN PRIMA PERSONA. E’ bello vivere la notte come attesa del nuovo giorno. Tra poche ore ci sarà un incontro d’anime che coronerà un percorso nuovo, ed esserne io il testimone diretto, colui che ne sosterrà pur marginalmente ma convintamemte il cammino, mi rende in qualche modo protagonista della costruzione di tale percorso. La vita è fatta di attese, sogni, speranze, ma soprattutto di percorsi. Mi auguro che tali percorsi siano sempre illuminati da una luce maestra, ispiratrice di saggezza. L’amore, ciò che conta, è dentro di noi, va solo continuamente espresso, coltivato e accudito, senza esitazioni. Auguro perciò a Laura e Francesco quella che si dice felicità, quella dimensione dell’animo che è quieto e sereno abbandono nella quotidiana bellezza dell’amore vissuto ogni giorno come fosse ogni volta un’esperienza nuova, tutta ancora da sperimentare, tutta ancora da gioire, tutta ancora da vivere, come se non si fosse ancora vissuta: amore puro calato nella quotidianità senza mai diventare noia, convenzione, abitudine.

Pubblicato in In prima persona

L’olio è “Adesso”

Sesta edizione per la pubblicazione di Editions Comunica, dal titolo Adesso. L’edizione 2013 è stata presentata nei giorni scorsi e ha, al centro di ogni attenzione, il buon cibo che fa bene anche all’anima. “Non è un’agenda, è il diario della vita”, si legge nella quarta di copertina; “è il ricordo che diventa memoria, è la famiglia che non ti abbandona mai perché il gusto l’hai scoperto lì”. All’interno del volume la sezione “oli” è curata dallo scrittore e oleologo Luigi Caricato. Così, per la seconda volta consecutiva, entra felicemente in scena l’olio da olive, e questa volta da vero protagonista Continua a leggere

Pubblicato in News

Omaggio a Luigi Veronelli

IN PRIMA PERSONA. Oggi ricorre l’anniversario della scomparsa di Luigi Veronelli, per tutti Gino. Ho trascorso anni molto belli, collaborando a “Ex Vinis Veronelli“, poi divenuto “EV Veronelli“. La mia rubrica sugli oli per “Ex Vinis”, accolta con grande convinzione da Veronelli, ha aperto una nuova strada, perchè nessuno aveva dato spazio e importanza agli oli da olive. Lo ringrazio per aver creduto nella mia sfida. Grazie alla sua capacità di guardare al futuro, accolse con favore la mia proposta di antologizzare gli oli in una guida, dal titolo “Gli Oli di Veronelli“. Posso dire che è stato un incontro molto bello, tra due uomini coraggiosi e tenaci.

Pubblicato in In prima persona

Mancanza di strategie e di visione del futuro

IN PRIMA PERSONA. Oltre che per le tante persone per bene e coscienziose che lavorano con tanta passione e inventiva, e per la brillante capacità di adattamento in condizioni precarie e impossibili, gli italiani continueranno a essere famosi nel mondo anche per la superficialità di un’altra parte, altrettanto numerosa di italiani, che parla, parla e parla, e che scrive, o invoca, leggi su leggi, pensando che basti solo scrivere o invocare leggi per risolvere anni e anni di mancanza di strategie e di visione del futuro. Come facciamo a educare quella parte di italiani che mette in ombra la parte buona e sana, non sporcata dalla politica e dal sindacalismo? Proposito impossibile? Penso di sì, perché quella parte che invoca le leggi è la stessa parte che poi le leggi non le rispetta nemmeno. Sì, perché le leggi vengono concepite solo per creare burocrazia e frenare quella parte sana e coscienziosa che lavora e produce per il bene del Paese. Ho forse torto?

Pubblicato in In prima persona